Un esercito di volontari Mentori, adeguatamente formati, in campo per prevenire prevenire e combattere la dispersione scolastica.

Il giorno 1 dicembre, alle ore 15, presso l’Istituto comprensivo “San Tommaso d’Aquino” di Salerno (diretto da Annalisa Frigenti), si terrà la Cerimonia di apertura del primo degli undici  “Programmi Mentoring USA-Italia” realizzati dall’omonima Onlus, fondata e presieduta rispettivamente da Matilda e Sergio Cuomo, e sostenuti dalla Fondazione “Poste Insieme” Onlus, presieduta da Luisa Todini,  nata dalla volontà di “Poste Italiane” per promuovere in maniera strutturata politiche di inclusione e solidarietà sociale.

“Con il sostegno accordato al programma Mentoring – ha dichiarato la Presidente di Poste Italiane e di Poste Insieme Onlus Luisa Todini – la Fondazione istituita da Poste Italiane vuole ribadire la centralità del sistema educativo e scolastico quale strumento di inclusione e di sviluppo del Paese. L’apporto che tramite Poste Insieme Onlus viene assicurato dalla nostra azienda non si limiterà ad una erogazione finanziaria ma prevede anche il coinvolgimento attivo di molti dipendenti di Poste Italiane quali volontari e mentori dei 165 ragazzi a rischio di dispersione ed abbandono scolastico”.

Il programma Mentoring, dal 1998 ad oggi, ha reinserito circa diecimila ragazzi a rischio dispersione scolastica, affermandosi quale efficace intervento educativo diretto a migliorare la qualità del tempo che il ragazzo trascorre a Scuola; ciò, attraverso l’opera di un volontario Mentore, adeguatamente formato, non coinvolto nelle dinamiche scolastiche e familiari dello studente.

Tra gli obiettivi dell’attività di mentorato si evidenziano: miglioramento dell’autostima, maggiore propositività e assertività a Scuola, più fiducia nel proprio futuro, sviluppo delle potenzialità, miglioramento del rendimento scolastico e della capacità di orientarsi nel mondo del lavoro.

Il progetto sarà realizzato da “Mentoring USA-Italia” in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (soggetto responsabile della ricerca e del monitoraggio) e la “Formamentis” soc. coop. che ne ha curato la progettazione.

Coinvolte 4 regioni: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia per un totale di 11 Istituti scolastici e 165 ragazzi affiancati da altrettanti volontari Mentori.

Le scuole beneficiarie dell’Intervento sono:

1) I° Circolo didattico di Vibo Valentia

2) Istituto tecnico Industriale Statale “Michele Maria Milano” Polistena (RC)

3) Liceo Statale “V. Capialbi” Vibo Valentia

4) Istituto  d’Istruzione Superiore “Pizzini-Pisani” – Paola (CS)

5) Istituto comprensivo “S. Tommaso d’Aquino” Salerno

6) Istituto Tecnico Industriale “Giordani” Striano (NA)

7) 55° Circolo Didattico “Maurizio de Vito Piscicelli” – Napoli

8) I° Istituto Comprensivo di Gela (CL)

9) Istituto Comprensivo “C. Stagno D’Alcontres” – Barcellona P. di Gotto (ME)

10) Istituto Economico Tecnologico “ De Viti – De Marco” – Triggiano (BA)

11) Istituto d’Istruzione superiore “Federico II” – Corato (BA).

Nella foto, da sx. Sergio Cuomo, presidente di MentoringUSA-Italia Onlus; Luisa Todini, presidente di Poste Italiane e Posteinsieme Onlus; Giuseppe Melara, presidente di Formamentis soc. soop.; Vito Giacalone, esperto di Mentoring.

Related Post